Crea sito
 
 

Home * Chi Siamo * Radici * Vocalità * TeatrOpera * RadiOperaTvWeb * Locandine * Forum * Youtube * Contatti  

TuttiallOpera

RadiOperaTvWeb 2014-15
Cerca per: Opera o Compositore o Teatro

 

Trame - Libretti
Cerca per: Opera o Compositore
  

Desktop * Mobile * Share


 

STRUTTURA DELL'OPERA LIRICA


La struttura di un'opera lirica è generalmente articolata in parti fisse:

1. Ouverture

(sinfonia d'apertura)
per introdurre (spesso usando i temi ricorrenti nell'opera)
nell'atmosfera in cui l'azione verrà svolta.


2. Aria

(cavatina e romanza):
un brano melodico-lirico per voce solista, cantato generalmente dai personaggi principali.

3. Duetto

dialogo melodico (vivace, drammatico)
in cui due voci (dei personaggi principali) si alternano, si intrecciano, si uniscono.
Se è a tre si chiama terzetto.


4. Recitativo

un breve assolo ritmico, quasi recitato o parlato,
usato per chiarire un'azione o per collegare due scene.


5. Arioso:

 una forma che dà risalto ai momenti appassionati dell'opera.

6. Concertato

complesso gioco di voci soliste, a volte unite al coro, per un momento importante
(psicologico-drammatico) dell'azione o per la conclusione di un atto.


7. Finale

: alla fine di un atto o dell'opera può esserci un momento imponente
in cui possono anche fondersi voci soliste, coro e orchestra.

8. Intermezzo:

 interludio tra un brano musicale e l'altro, prima del levarsi del sipario.

9. Voci liriche:


Suoni Maschili Femminili
Acuti Tenore (*) Soprano (**)
Medi Baritono Mezzosoprano
Bassi Basso (***) Contralto

(*) Il Tenore può essere leggero, lirico o drammatico.
(**) Il Soprano può essere leggero, lirico o drammatico.
(***) Il Basso può essere comico, cantante o profondo.


10. Coro

: gruppo che rappresenta la folla, il popolo, che commenta o completa un'azione.
Monodico: intona la stessa linea melodica.
Polifonico: intona linee melodiche diverse.
A cappella (alla Palestrina): senza accompagnamento musicale.
Concertante: con accompagnamento musicale.
Coro pari: di sole voci maschili o femminili.
Coro dispari o misto: con voci maschili e femminili.
Canto antifonale: diviso in due gruppi che si alternano nel canto.
Canto responsoriale: il coro risponde all'intonazione del solista.