Write comments

Dimitri Mitropoulos (1896-1960)

03/04/2011, 10:59

Dimitri Mitropoulos

http://www.nardinieditore.it/scheda.asp?Id=752
E' la descrizione di una monografia su questo direttore d'orchestra greco-americano..

"Il destino di Mitropoulos è stato, credo, unico nella storia della Grecia moderna, e non lascia molti spazi alla nostra consueta indifferenza", scriveva Yòrghos Sefèris nel 1966, nell'introduzione che accompagna il volume della "Corrispondenza" del Maestro con Kèti Katsoyàanni. Egli citava, ancora, un passaggio tratto da una lettera che Mitropoulos gli aveva inviato nel 1960, poco prima di morire: "Purtroppo, la cosiddetta mia dedizione al lavoro mi ha letteralmente trascinato fuori dalla vita. Non 'vivo' ormai che solo nei momenti in cui mi trovo sul 'podio', e solo per vivere quei momenti. Spendo il resto della mia vita predisponendo me stesso attraverso una disciplina che mi denuda, con dubbi e umiltà".
Quando si parla di Dimitri Mitropoulos (1896-1960), è inevitabile che quasi sempre la figura dell'uomo emerga in tutta la sua integra ed esemplare tragicità, disumana ed eccessiva, tanto quanto quella del grande interprete musicale, tra i più grandi del nostro secolo. Paolo Isotta sottolinea, infatti, che "pochi nomi possono essere accostati al suo; (...) e le sue leggendarie, folgoreggianti esecuzioni erano, si può dire, tutta la sua vita: il maestro vi si bruciava per intero. Da questo, dall'inaudita tensione che in esse si manifestava, comprendiamo come la musica fosse, per lui, oltre che la missione, un'avventura che ogni volta si ripresentava nuova". La statura morale di Mitropoulos, il carattere mite e gentile, e forse indifeso, il suo austero idealismo, la concezione missionaria del suo ruolo come educatore, le scelte individuali e artistiche, fanno di lui una peronalità del mondo musicale alquanto inconsueta, specie per la puritana e tradizionalista società americana degli anni '40 e '50. Ma la grande forza del maestro greco deriva dalle sue interpretazioni: l'originalità delle scelte e la profondità d'approccio, la tensione intellettuale e spirituale, l'intensità di concentrazione, il pathos dionisiaco, accompagnati da una "vertiginosa chiarezza" e da un "meraviglioso controllo", hanno scosso il mondo musicale e svelato nuove prospettive di accostamento al repertorio classico e moderno. Perché il contributo fondamentale dell'anticonformista direttore ateniese consiste nella "mentalità" di concepire la figura del maestro nella sua totalità, nella modernità del modo di avvicinarsi all'opera musicale e di riproporla alla società, attraverso interpretazioni create con totale, personale abnegazione.

In questa monografia, la prima anche a livello internazionale, viene esaminata, in maniera rigorosa ed esauriente, la vita e l'opera di Mitropoulos che di recente alimenta una riscoperta sempre più appassionata. Non solo: viene anche proposto, attraverso una scrupolosa ricerca bibliografica e d'archivio durata anni, uno spaccato di storia dell'interpretazione e di storia della critica musicale in Europa e in America, con la restituzione di gusti e linguaggi di una tradizione apparentemente già lontana eppure così significativa per la comprensione e la valorizzazione delle nostre attuali esperienze musicali.
...........................

Greco-americano, come la Callas. Se la Callas s'è allontanata dalla musica-arte per vicende e scelte di vita privata, Mitropoulos sembra ne sia stato invece prosciugato. La musica come un'avventura mai uguale a se stessa e se lo sento io che sono una capra, posso solo immaginare quanto lo senti tu

il post è di Antonio

Re: Dimitri Mitropoulos (1896-1960)

03/04/2011, 11:00




Dimitri Mitropoulos dirige
"Intermezzo"
Manon Lescaut - Puccini
Orchestra of the Metropolitan Opera House
New York, 31.III.1956

Re: Dimitri Mitropoulos (1896-1960)

03/04/2011, 11:02


Don Giovanni

dramma giocoso in due atti di Lorenzo da Ponte
Wolfgang Amadeus Mozart


Don Giovanni: Cesare Siepi
Donna Anna: Elisabeth Griimmer
Donna Elvira: Lisa Delia Casa
Leporello: Fernando Corena
Zerlina: Rita Streich
Masetto: Walter Berry

Wiener Philharmoniker
Wiener Staatsoper Chorus
Direttore: Dimitri Mitropoulos
24.7.1956, Salzburg





01. Ouverture (6:24)
Primo Atto

02. Notte e giorno faticar (Leporello) (1:53)
03. Non sperar, se non m'uccidi (Donna Anna, Don Giovanni, Leporello) (1:33)
04. Lasciala indegno! (Commendatore, Don Giovanni, Leporello) (2:27)
05. Leporello, ove sei? (Don Giovanni, Leporello) (0:24)
06. Ah! del padre in periglio (Donna Anna, Don Ottavio) (3:17)
07. Fuggi, crudele, fuggi! (Donna Anna, Don Ottavio) (4:12)
08. Orsu, spicciati presto (Don Giovanni, Leporello) (1:24)
09. Ah! qui mi dice mai (Donna Elvira, Don Giovanni, Leporello) (3:41)
10. Chi l ? (Donna Elvira, Don Giovanni, Leporello) (2:59)
11. Madamina, il catalogo questo (Leporello) (6:35)
12. Giovinette, che fate all'amore (Zerlina, Masetto) (1:29)
13. Manco male, partita (Don Giovanni, Leporello, Zerlina, Masetto) (2:14)
14. Ho capito, signor si! (Masetto) (1:34)
15. Alfin siamo liberati (Don Giovanni, Zerlina) (1:52)
16. L ci darem la mano (Don Giovanni, Zerlina) (3:06)
17. Fermati, scellerato! (Don Elvira, Zerlina, Don Giovanni) (0:49)
18. Ah! fuggi il traditor (Donna Elvira) (1:29)
19. Mi par qu'oggi il demonio si diverta (Don Giovanni, Donna Anna, Don Ottavio) (1:14)
20. Non ti fidar, o misera (Don Giovanni, Donna Elvira, Donna Anna, Don Ottavio) (4:41)
21. Povera sventurata! (Don Giovanni) (0:21)
22. Don Ottavio... son morta! (Donna Anna, Don Ottavio) (3:39)
23. Or sai chi l'onore (Donna Anna) (3:18)
24. Come mai creder deggio (Don Ottavio) (0:34)
25. Dalla sua pace la mia dipende (Don Ottavio) (5:34)
26. Io deggio, ad ogni patto (Leporello, Don Giovanni) (1:26)
27. Finch'han dal vino (Don Giovanni) (1:48)
28. Masetto...senti un po'... (Zerlina, Masetto) (1:11)
29. Batti, batti, o bel Masetto (Zerlina) (3:48)
30. Guarda un po' come seppe (Masetto, Zerlina, Don Giovanni) (0:34)
31. Presto, presto...pria che venga (Masetto, Zerlina, Don Giovanni) (4:20)
32. Bisogna aver coraggio (Donna Elvira, Don Ottavio, Donna Anna, Leporello, Don Giovanni) (4:47)
33. Riposate vezzose ragazze (tutti) (5:54)
Secondo Atto

01. Ecco il birbo che t'ha offesa (tutti) (3:42)
02. Ehi via, buffone, non mi seccar (Don Giovanni, Leporello) (1:05)
03. Leporello; -Signore (Don Giovanni, Leporello) (1:34)
04. Ah! taci, ingiusto core (Donna Elvira, Leporello, Don Giovanni) (4:36)
05. Amico, che ti par? (Don Giovanni, Leporello, Donna Elvira) (2:09)
06. Deh! vieni alla finestra (Don Giovanni) (2:00)
07. V' gente alla finestra (Don Giovanni, Masetto) (1:06)
08. Met di voi qua vadano (Don Giovanni) (2:50)
09. Zitto... lascia ch'io senta (Don Giovanni, Masetto, Zerlina) (1:58)
10. Vedrai, carino (Zerlina) (3:42)
11. Di molte faci il lume (Leporello, Donna Elvira) (0:29)
12. Sola, sola, in buio loco (Donna Elvira, Leporello, Don Ottavio, Donna Anna) (3:08)
13. Ferma, briccone! (Zerlina, Masetto, Donna Anna, Don Ottavio, Leporello) (5:12)
14. Dunque, quello sei tu...(Zerlina, Donna Elvira, Don Ottavio, Masetto) (0:21)
15. Ah! piet , signori miei! (Leporello) (1:57)
16. Ferma, perfido (Donna Elvira, Masetto, Zerlina, Don Ottavio) (0:46)
17. Il mio tesoro intanto (Don Ottavio) (4:57)
18. In quali eccessi, o Numi! (Donna Elvira) (7:05)
19. Ah! ah! ah! questa buona! (Don Giovanni, Leporello, Commendatore) (3:48)
20. O statua gentilissima (Leporello, Don Giovanni, Commendatore) (3:49)
21. Calmatevi, idol mio (Donna Anna, Don Ottavio) (0:57)
22. Crudele? Ah no! (Donna Anna) (1:51)
23. Non mi dir, bell'idol mio (Donna Anna) (5:26)
24. Gi la mensa preparata (Don Giovanni, Leporello, Donna Elvira) (8:46)
25. Don Giovanni, a cenar teco (Commendatore, Don Giovanni, Leporello, coro) (7:49)
26. Ah! dov' il perfido? (tutti) (6:16)
Write comments

Stile Desktop / Stile Mobile